Menu
Guida per freelancer: 5 best practice per proporti alle aziende con successo!

Costruirsi una carriera di successo come libero professionista può essere incredibilmente gratificante e stimolante. Ma come in qualsiasi settore in cui l'offerta di lavoro è in continua crescita, può essere difficile emergere dal mucchio e trasformarti nel freelancer con cui ogni azienda sogna di collaborare!

Fortunatamente, nell'era dei social media, mettere in pratica tecniche di self-marketing è molto più facile di quanto tu possa pensare.

Di seguito, cercheremo di darti alcune dritte utili, per ottenere ottimi riscontri nell'approccio alla ricerca di nuove collaborazioni.

1) Poniti le giuste domande

Che tu sia uno scrittore, un grafico o un consulente, la componente più importante per avere successo come freelancer è identificare il mercato a cui vuoi rivolgerti. Possedere una profonda conoscenza di sè stessi, sia come persone, sia come professionisti, è il primo passo da fare. Questa consapevolezza se sviluppata, ti permetterà di individuare i tuoi punti di forza e acquisire un valore aggiunto rispetto agli altri.
Se hai le idee chiare, sarà molto più semplice comunicare:

  • di cosa ti occupi, qual è il tuo percorso formativo e quali le tue esperienze lavorative
  • a chi è rivolto il servizio che offri
  • quali sono gli strumenti che utilizzi a supporto delle tue attività
  • quale benefit un'azienda può trarre dall'averti nel proprio team

2) Costruisci il tuo brand

Questo step deve diventare il tuo investimento personale sul futuro!

Dopo aver compreso i tuoi punti di forza e quali sono le tue debolezze, è altrettanto importante scegliere i mezzi più adatti alla valorizzazione del tuo profilo professionale: una tattica utile è definire la propria immagine come se si stesse lavorando alla costruzione di un brand, per incuriosire le aziende e gli head hunter alla ricerca di particolari freelancer qualificati.

La stesura di un buon curriculum, la costruzione di un blog o di un sito web, aiutano di certo a farsi conoscere nella rete, ma non sono gli unici strumenti che abbiamo a disposizione. Nell'era della cultura del Web 2.0, i Social Network hanno il potere di metterci in contatto con milioni di persone in maniera istantanea. Facebook è in assoluto il social più usato per fare network marketing, con la bellezza di più di 28 milioni di iscritti solo nel nostro Paese. Quanti potenziali clienti si 'nascondono' tra questi 28 milioni? Quale mezzo migliore per aumentare la tua brand awareness? Pensaci!

Per un professionista o per chi cerca nuove opportunità di lavoro, Linkedin è il social professionale più autorevole: ad oggi, è il più adatto al brand build e al social selling B2B. Non bisogna sottovalutare l'importanza di iscriversi ai gruppi: entra in quelli che ritieni più adatti al tuo settore, rispondi a richieste di aiuto e mostrati generoso nel dispensare consigli, infine, pubblica o condividi articoli per catturare l'attenzione degli altri iscritti. Sapevi che Google indicizza i profili LinkedIn? Per questo motivo devi studiare ed utilizzare le keyword per le quali vuoi essere trovato in rete, in modo da migliorare notevolmente la tua presenza nel world wide web.

Ricordati, infine, di modificare la privacy dei tuoi profili: pensa all'idea che vuoi che un'azienda si faccia di te, questo ti aiuterà nella selezione del materiale da rendere pubblico.

M. Montemagno ripete spesso nei suoi video:

Il lavoro non si cerca, si attrae.

L'ambizione massima di un freelancer non può essere quella di bussare a ogni porta per chiedere del 'lavoro', sarebbe meglio rimanere comodi a casa e aspettare di vedere chi suona al nostro campanello!

3) Scegli il settore nel quale vuoi essere identificato come il numero uno

Diventare esperti di una nicchia significa essere visibili anche offline. Un buon modo per fortificare la tua reputazione sul web potrebbe essere quello di partecipare agli eventi più importanti del settore e, in modo puntuale, documentarli o scriverne dei contenuti relativi da condividere sui tuoi profili professionali. Una nicchia specifica equivale a un traffico specifico che può a sua volta portare a un tasso di conversione maggiore. Più ci si specializza e più si può avere successo, sempre per il meccanismo (non tanto velato) per cui ci si fida maggiormente di chi ci sembra esperto in un certo argomento che ha il nostro interesse. Quanto più restringiamo il campo, tanto più siamo sicuri di individuare i clienti che abbiano davvero bisogno dei nostri servizi.

Se vuoi saperne di più sulla possibilità di creare servizi dedicati in Coderblock, clicca qui!

In occasione del recente Traffic & Conversion Summit, Frank Kern ha dichiarato:

Positioning, most importantly positioning yourself as an authority, is the single most important thing you can do increase your perceived value to the market place.

L'Authority marketing è, senza dubbio, uno dei modi più potenti per differenziarsi dai concorrenti: le aziende che sono alla ricerca di un freelancer qualificato, che possa colmare il gap che stanno vivendo, di certo, saranno entusiaste di collaborare con il professionista che percepiscono come il migliore esperto nel loro campo.

Se non stai lavorando attivamente per cercare di posizionarti come un'autorità in un settore specifico, stai certamente rallentando la tua strada verso il successo!

4) Pubblica e condividi risorse di valore relative al mondo della tua professione

Realizzare contenuti di qualità è fondamentale per fidelizzare il lettore e sviluppare una buona reputazione online per un brand, il tuo brand. Ecco alcuni consigli pratici:

  • Ascolta per cogliere nuove opportunità: ascoltare i problemi di chi ci sta intorno ci aiuta a decifrare i bisogni di chi ci legge. Lo sforzo prosegue nel trasformare l’insoddisfazione in opportunità, fornendo contenuti di utilità reale e pratica, contestualizzandoli nel nostro mercato di riferimento.

  • Fai riferimento a topic concreti: prima di scrivere qualunque contenuto, chiediti se tu lo troveresti davvero utile

  • Crea titoli accattivanti ma centrati: un titolo accattivante innesca la curiosità e moltiplica le probabilità di lettura e condivisione

5) Confrontati con i guru del settore che hai scelto

Nessuno possiede già tutte le risposte! Lungo il tuo cammino troverai, di sicuro, chi ha inciampato prima di te e si è rialzato senza perdere la speranza. Rintraccia i professionisti che sono riusciti ad affermarsi per primi, nel settore che hai scelto: intervistali, condividi i loro contenuti sui tuoi canali (senza dimenticare di dire la tua), proponi ai tuoi utenti le loro considerazioni, a testimonianza del fatto che la tua conoscenza vuole essere capillare e piena di case studies interessanti (che motivano le tue opinioni).

E tu, a quale punto del cammino ti trovi? Quali soluzioni ritieni abbiano avuto, nella tua personale esperienza, più successo?